Search artist by name

Profile reviews (9)

 
01 November 2019www.google.itFabio LarovereIl Rigoletto di Micheletti sul palco del Maggio
Micheletti porta in dote non solo una voce importante, brunita e ampia, di bel colore schiettamente baritonale, ma anche il suo carisma di interprete... L’attenzione alla parola, lo scavo sui colori e sul peso da conferire a ciascuna frase si uniscono a un fraseggio vario, a un accorto uso delle dinamiche, nonché a una magnetica presenza scenica. Il ritratto che ne sortisce è pienamente convincente, nel raccontare la doppia natura di Rigoletto: la deformità esteriore - espressa da Micheletti in modo misurato ma efficacissimo - è anche specchio dell’abbruttimento interiore del personaggio, tuttavia riscattato dalla passione e dall’amore che prova per l’unica figlia.
01 October 2020www.lesalonmusical.itMatteo PozzatoVenezia: un Trovatore di ombre e sangue
Il conte di Luna di Luca Micheletti gode evidentemente del produttivo trascorso di attore del cantante. Ogni attimo sul palco viene sfruttato, non un singolo movimento è lasciato al caso. La stessa cosa può essere detta dal punto vista vocale, il controllo dell’emissione impeccabile permette di cesellare ogni sillaba
01 October 2020www.operalibera.netMarco Faverzani, Giorgio PanigatiIl trovatore
Nel ruolo del Conte di Luna il giovane baritono Luca Micheletti che con la sua presenza gradevole e carismatica riesce a sbalzare un personaggio assolutamente coinvolgente: un giovane innamorato, mosso da ardore e passione, infuocato e geloso. Vocalmente colpisce per un timbro solare e dal pregevole velluto, un buon utilizzo delle sfumature e un’ottima padronanza del fraseggio. Un artista interessante, che con maggiore esperienza, potrebbe annoverarsi tra i più promettenti baritoni del panorama attuale.
01 April 2021drammaturgia.fupress.netVincenzo BorghettiUno spettacolo “storicizzato”
La rivelazione è stata di sicuro Luca Micheletti (Figaro), un attore-regista divenuto negli ultimi anni baritono, protagonista di un’ascesa rapidissima (e comprensibilissima) nel mondo della lirica. In lui si realizza la completa fusione di canto e recitazione: la voce è bella e voluminosa, la musicalità perfetta, tutto a servizio del personaggio e della scena, che domina come un attore sa fare.
01 January 2020artsreview.com.auBill StephensDon Giovanni
Heading a superb cast of singers, making his role debut, as well as his Opera Australia debut, as the, debauched, pleasure-seeking libertine, Don Giovanni, convinced that to be constant to one woman is to be unkind to the others, charismatic Italian baritone, Luca Micheletti, quickly won the audience, with his strong, confident singing and nuanced acting. However, it was his tender rendition of Oh, Come to the Window that got them cheering.
01 June 2021www.operalibera.netMarco Faverzani, Giorgio PanigatiLe nozze di Figaro
Luca Micheletti, al suo debutto sul palcoscenico scaligero, regala una prova magistrale. Le sue esperienze in qualità di attore del teatro di prosa e di regista, probabilmente, hanno contribuito ad acquisire una disinvoltura nei movimenti sulla scena e una naturalezza tali da rendere credibile ogni suo gesto. Carismatico e dotato di immediata empatia, padroneggia totalmente il personaggio; il fraseggio è eccellente, ogni inflessione, ogni accento viene valorizzato e risulta ricco di mille sfumature espressive. Di ottima fattura è poi il materiale vocale: il colore della voce è ambrato e seducente e la linea melodica suadente. L’esecuzione dei suoi momenti solistici, variati sotto il profilo espressivo con gusto e adeguato piglio drammaturgico, resta tra i momenti più alti della serata.
01 June 2021www.lesalonmusical.itGian Francesco AmorosoMilano: Le nozze di Figaro secondo Strehler alla prova del tempo
Si rivela invece al suo debutto scaligero e nel titre du role il baritono Luca Micheletti che ci regala, su tutti i fronti, un’interpretazione maiuscola. Attore e regista affermatissimo, Micheletti sperimenta con successo anche il repertorio lirico coniugando le conclamate doti sceniche con notevoli mezzi vocali. La solidissima tecnica gli permette, infatti, di riempire di suono ogni parola, dando vita a fraseggi ben scolpiti nei recitativi così come nelle parti cantate, in un continuo gioco timbrico che rende giustizia allo stile mozartiano.
01 June 2021www.rivistamusica.comNicola CattòStrehler, le Nozze e la nostalgia
Luca Micheletti, è un attore fenomenale che canta con totale naturalezza, esaltando una voce brunita e bella di timbro, a suo agio nell’ampia tessitura del Figaro mozartiano.
01 June 2021www.operaclick.comLuca FialdiniMilano - Teatro alla Scala: Le nozze di Figaro
La palma va però a Luca Micheletti nei panni di Figaro, qua al suo debutto alla Scala. Micheletti non è certo un illustre sconosciuto, ma con questo debutto si impone all’attenzione di pubblico, critica e colleghi: non solo si dimostra totalmente a proprio agio sul palco (la tripla carriera di cantante, attore e regista di certo aiuta), ma stupisce la sua capacità di abbinare a una recitazione più che naturale un canto sempre impeccabile, caratterizzato da omogeneità timbrica e da un controllo tale da far quasi dimenticare che stia cantando.