banner

Ernesto Petti

Baritone
Bio:
Bio:

Repertoire

Composer & WorkRoleProductions
Betta
Notte per me luminosaOrlando3
Pastore2
Donizetti
Lucia di LammermoorLord Enrico Ashton3
Giordano
Andrea ChénierCarlo Gérard1
Images
Reviews
L’arrivo nel secondo atto di Ernesto Petti nei panni del ”papà Germont” ha impreziosito lo spettacolo ulteriormente. Nel panorama operistico italiano abbiamo tanti valorosi baritoni, eppure il cantante di Salerno si sarebbe fatto valere in ogni occasione. Ha saputo nascondere i suoi anni e apparire perfettamente come un uomo di mezza età, portare l’abito e usare il bastone come pochi sanno fare, calarsi perfettamente nei panni di un borghese tanto impeccabile quanto codardo e a tratti aggressivo. Il timbro seducente, i chiaroscuri ricchissimi e la parola cantata da manuale: abbiamo avuto fortuna di avere un Germont ideale
Irina Sorokina
Molto buono nel suo complesso il secondo cast che qui si recensisce. Il baritono salernitano Ernesto Petti, al suo debutto nella parte del Conte di Luna, ha palesato una vocalità elegante e nell’aria Il Balen del suo sorriso ha dato prova di padroneggiare il difficilissimo gioco di dinamiche là richiesto nel cantabile; mentre nella cabaletta Per me ora fatale ha saputo offrire una variazione espressiva in tutto calzante con le esigenze della verdiana “parola scenica”.
Lorenzo Mattei
More reviews
Contact